Il benessere del cane: esigenze di spazio, esercizio e compagnia

In una società frenetica come quella di oggi, caratterizzata a volte da lunghe assenze da casa e intensi ritmi lavorativi, talvolta il cane si ritrova nella situazione di dover sopportare ore di solitudine e altre volte gli vengono dedicate solo brevi passeggiate.
Qualcuno può pensare di poter adottare un cane perché finalmente ci si è trasferiti in una casa più grande con giardino, ma quali sono le sue esigenze di spazio, esercizio e compagnia? 
Conoscere queste sue necessità ci permetterà di instaurare un rapporto migliore con lui regalandogli una vita serena e uno stato di benessere.
Il benessere fisico e quello psicologico non possono essere separati. I cuccioli hanno bisogno di fare esperienze in diverse situazioni, con altri cani e con persone diverse e da adulti devono avere la possibilità di muoversi, esplorare e socializzare.
Le esigenze di esercizio e stimolazione possono essere diverse nei singoli individui (ad esempio un cane selezionato per essere molto attivo e reattivo ha generalmente più bisogno di stimoli ed esercizio fisico).
Inoltre una stimolazione adeguata costituisce la migliore forma di prevenzione per i problemi comportamentali ed il miglior strumento per imparare ad adattarsi facilmente nelle diverse situazioni.
Quindi…

Quanto spazio serve a un cane?

La necessità di spazio dipende soprattutto dallo stile di vita dei proprietari e dalle attività quotidiane: un cane che viene portato spesso a passeggiare e a giocare può vivere anche in un appartamento relativamente piccolo. I cani hanno bisogno di condividere attività con i proprietari e la solitudine, anche se lo spazio disponibile è abbondante, causa sofferenza più di ogni altra privazione. 
Inoltre, il cane ha bisogno di un luogo tranquillo dove riposare. Le esigenze di spazio e la possibilità di trovare un luogo tranquillo dipendono, oltre che dalle dimensioni dell’abitazione, dal numero di persone e/o di cani con cui condividere lo spazio disponibile.
Quindi, esercizio quotidiano e un luogo di riposo riparato e tranquillo, possono ridurre l’esigenza di spazio.

Quanto esercizio serve a un cane?

Non esistono regole precise ma, in generale, per cani di taglia piccola bastano 3 passeggiate di almeno 20 minuti al giorno e un’uscita più lunga per giocare ed esplorare.
Per cani attivi e di taglia maggiore può essere necessario un minimo di 2 ore di esercizio al giorno.
I cani che vivono o hanno libero accesso ad un giardino devono comunque essere portati a passeggiare fuori, almeno una volta al giorno.
Infine non va trascurato, anche per l’uomo, il benessere che deriva dal passeggiare con il proprio cane nella natura.

Quanto può essere lasciato solo un cane?

Per il cane, che è un animale sociale, la solitudine non è naturale.
Soprattutto se si tratta di un cucciolo è bene non lasciarlo solo per più di 4 ore di seguito.
Per i cani adulti un periodo di solitudine superiore a 6-7 ore continuative è causa di sofferenza.
Bisogna, quindi, abituare gradualmente il cane a rimanere solo. E’ utile cominciare solo con pochi minuti per i cuccioli, impedendo loro di seguire il proprietario in ogni stanza. Inoltre, esistono dei giochi di intrattenimento che aiutano il cucciolo, ma anche il cane adulto, a combattere la noia e la solitudine.

Per maggiori informazioni complilate il form sottostante

Your email address will never be shared.
Form non valido
Sent successfully!
Address
Via Madonna, 117 37026 Pescantina (VR)
Email
info@francescabonato.it
Phone
045 7157982
349 4552721